L'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

L'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba - Ass. Amicizia Italia Cuba FI

è l’organizzazione democratica delle persone che vogliono operare, nel rispetto della Costituzione italiana, per lo sviluppo dei rapporti internazionali di amicizia, di solidarietà e cooperazione con il popolo cubano e i suoi legittimi rappresentanti nel rispetto della Costituzione della Repubblica di Cuba.

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba si ispira agli ideali della Resistenza italiana e della Rivoluzione cubana, ai principi della solidarietà, dell’uguaglianza e della fraterna collaborazione tra i popoli, contro ogni forma di razzismo e di oppressione, per la salvaguardia dei diritti umani collettivi e individuali, per il consolidamento della pace nel mondo.

L’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba è un’associazione di promozione sociale senza fini di lucro, autonoma, pluralista e si colloca nel vasto movimento progressista e antifascista del nostro Paese.

1961/2016: 55 ANNI DI AMICIZIA

1961/2016: 55 ANNI DI AMICIZIA - Ass. Amicizia Italia Cuba FI




1961/2016 55 ANNI DI AMICIZIA

Sostieni la Solidarietà: iscriviti al Circolo di Firenze "Riccardo Torregiani" della
 

Associazione nazionale di Amicizia Italia-Cuba  

PUOI FARLO RAPIDAMENTE SCRIVENDO A: 

info@italiacubafirenze.org 

Indicando: nome, cognome, indirizzo, città, professione, mail, telefono/cellulare

 

Associazione di Amicizia Italia Cuba, circolo di Firenze “Riccardo Torregiani”

  Le compagne ed i compagni dell’Associazione di Amicizia Italia Cuba di Firenze hanno deciso all’unanimità di dedicare il proprio circolo a Riccardo Torregiani, circolo che, a partire da adesso aggiunge il suo nome.

Abbiamo fatto questa scelta per ricordare il nostro caro compagno Riccardo, morto dopo una breve e terribile malattia giusto poco più di un mese fa (il 29 agosto 2015).

Ma desideriamo anche far sapere chi era Riccardo e perché abbiamo fatto questa scelta. Egli, innanzi tutto, è stato uno dei principali promotori ed attivisti della rinascita del circolo fiorentino della nostra associazione ed ha condotto, spesso organizzato, tante manifestazioni a sostegno delle rivendicazioni anticapitaliste ed anti neoliberiste del popolo cubano, di quello venezuelano e di tanti altri movimenti dell’America latina, tra i quali l’EZLN.

Inoltre, egli è stato ugualmente molto attivo nell’Associazione di Amicizia Italo-palestinese di Firenze, nonché nel difendere i diritti del popolo kurdo, di quello sahrawi, di quello rom e, in genere, di tutti coloro che, in qualche modo, sono discriminati dal potere opprimente.  Non solo: punto di riferimento e collegamento, dal comitato per la laicità a quello antirazzista, a quello pacifista, a quelli contro le grandi, costose, nocive ed inutili opere, a quello politico nel PRC e in tutte le iniziative per il rispetto dei diritti umani e contro ogni forma di razzismo, fascismo e disuguaglianza sociale.

Fondamentale fu anche il suo contributo per il Social Forum mondiale svolto a Firenze nel 2002, che vide una grandiosa manifestazione conclusiva contro la guerra.

In una targa messa in questi giorni in una piazza di Firenze è sintetizzata la vita di Riccardo: “in memoria di Riccardo Torregiani, pacifista, antirazzista, antifascista.  19 luglio 1943 – 29 agosto 2015”.

Concludiamo, da amici di Riccardo, con le parole di un grande poeta genovese: noi pensiamo che “è stato meglio lasciarci che non esserci mai incontrati”.

Le compagne ed i compagni dell’Associazione di Amicizia Italia Cuba, circolo di Firenze “Riccardo Torregiani”.